Inizio
/
Assistenza sito web
/
Velocità e uptime
/
Le cause comuni responsabili di un sito lento

Le cause comuni responsabili di un sito lento

Il tempo di caricamento di un sito dipende principalmente da:

  1. Numero/dimensioni di fonti esterne nel sito;
  2. Immagini propriamente ridimensionate alla loro dimensione visibile;
  3. Le queries eseguite al database quando il sito viene caricato

Esempi:

  • Hai incluso il feed RSS nelle tue pagine. Per mostrarli il tuo sito deve recuperarli da un server remoto. Per far questo il sito deve quindi connettersi a quel server, quindi maggiori feed RSS vi sono, più tempo il sito ci impiegherà a caricare;
  • Hai un’immagine di dimensioni 1024×768, 1MB e una piccola anteprima che la mostra. Un grosso errore è quello di utilizzare la stessa immagine non ridimensionata nelle anteprime. Sarebbe opportuno ridimensionare l’immagine grande di modo che venga rimpicciolita, così da trovare corrispondenza con le dimensioni dell’anteprima in pixels;.
  • Utilizzi un’applicazione avente un database e hai aggiunto diversi moduli per ottenere funzionalità aggiuntive. Alcuni di questi moduli non sono molto popolari e quindi la loro ottimizzazione è incerta. Altri non sono nemmeno più attivi, ma non li hai rimossi dopo averli inizialmente testati.
    I moduli aggiuntivi generano delle interrogazioni al tuo database e lo fanno tutte le volte che il sito viene visitato. Se queste iniziano a diventare troppo o richiedono troppo tempo per essere eseguite, il tuo sito caricherà più lentamente.

Per velocizzare il tuo sito, raccomandiamo:

  • Diminuire il numero di risorse esterne;
  • Ottimizzare le dimensioni delle immagini presenti sul sito;
  • Diminuire il numero di moduli aggiuntivi installati/ componenti della tua applicazione;
  • Diminuire il numero di features aggiuntive/extra, come ricerca, statistiche e simili;
  • Cerca su internet ottimizzazioni specifiche per le applicazioni che utilizzi.

Check the internet for specific optimization instructions for the application you are using.

 

Condividi questo articolo