Inizio
/
Assistenza sito web
/
Altro
/
Come possono essere ridotti gli inode utilizzati dal mio account?

Come possono essere ridotti gli inode utilizzati dal mio account?

Il numero totale di inode equivale al numero totale di file e cartelle presenti nel tuo account di hosting. Quindi, per ridurre il loro numero, dovrai necessariamente ridurre il numero di file e cartelle presenti nell’account.

Solitamente si procede con il:

Rimuovere tutti i file e le cartelle che non ti servono più

Puoi utilizzare lo strumento Gestione File o FTP per accedere al tuo account ed eliminare file e cartelle che non ti servono. Ecco alcuni dei casi più comuni che potrebbero darti un’idea su come ridurre il numero di inode che hai.

1. Rimuovere vecchi backup
È normale che i backup creati da plugin o servizi di terze parti riempiano tutto lo spazio disponibile su disco se non vengono monitorati. Scarica i backup inutilizzati ed eliminali dal tuo account di hosting per risparmiare spazio su disco e inode.

2. Eliminare plugin inattivi
Se utilizzi WordPress e disponi di plugin non attivi sul tuo sito, eliminali. Disattivare soltanto i plugin lascia del codice sul tuo account che si aggiunge alla tua quota di inode.

3. Rimuovere immagini di dimensioni non utilizzate
Se stai utilizzando WordPress, il tuo tema potrebbe generare copie multiple di ciascuna immagine caricata, alcune delle quali non vengono poi utilizzate. Controlla le impostazioni del tema e lascia solo le dimensioni che stai effettivamente utilizzando sul tuo sito. Quindi, rigenera le miniature eliminando le dimensioni inutilizzate utilizzando un plugin come Regenerate Thumbnails.

4. Controllare il numero dei file di cache presenti
Le moderne applicazioni web solitamente utilizzano di default il caching dei file, questo significa che potrebbero generare un elevato numero di file di cache nel tuo account, aumentando così il numero totale degli inode. Per questo dovresti controllare regolarmente la cartella di ‘cache’ del tuo sito web e ridurre il numero dei file in essa presenti. La maggior parte della applicazioni hanno anche l’opzione di pulire la cache all’interno della loro area amministrativa.
Per WordPress, controlla la cartella wp-content per cartelle con nome simile e puliscile. Raccomandiamo di utilizzare il plugin SiteGround Optimizer per le funzionalità di caching e per migliorare le prestazioni, in quanto non utilizza un sistema di cache basato su file e non incrementerà pertanto la tuo quota inode.

5. Cancella la cartella .opcache nel tuo account
Puoi utilizzare FTP per eliminare la cartella di sistema .opcache nel tuo account. Nel caso in cui utilizzi PHP 7.x qui è dove vengono archiviati gli opcache. Non preoccuparti, verrà rigenerato ma mancherà di cache obsoleta da versioni precedenti di PHP o codice che non è più attivo sul tuo account.

6. Pulisci gli account email
La posta si aggiunge alla quota di inode totale poiché le email sono file archiviati nel tuo account. Ti consigliamo di pulire regolarmente le cartelle della posta Indesiderata/Spam/Junk che tendono ad accumulare un numero elevato di email. Pulisci anche regolarmente le cartelle di Cestino/Trash che raccolgono le email eliminate ma le conservano sul server. Ultimo ma non meno importante, puoi rimuovere le email provenienti dalle newsletter e quelle generate automaticamente che non ti servono.

Se hai eseguito tutte le azioni consigliate e hai ancora bisogno di spazio su disco aggiuntivo o di inode, potresti considerare di aggiornare il tuo account a un piano di hosting più alto con una quota di inode più alta.

Condividi questo articolo