Informazioni sull’header HTTP Last-Modified

Quando un visitatore entra nel tuo sito web, il suo browser memorizza le tue immagini, html, fogli di stile e altri file localmente per una migliore prestazione. Se hai le cosiddetta intestazione di "Last-Modified" impostata nelle tue pagine, la prossima volta che lo stesso visitatore carica il tuo sito web, il server verificherà se è avvenuta una modifica nei file dall'ultima volta che sono stati caricati.

Se non esiste alcuna modifica, il server invierà una risposta "304 Not Modified" al browser e le informazioni verranno caricate dalla cache locale. Se non aggiorni molto spesso il tuo sito web, l'utilizzo delle intestazioni "Last-Modified" può aumentare significativamente la velocità di caricamento.

Se il tuo sito web utilizza file HTML semplici, l'ultima modifica sarà una copia del file HTML. Se si dispone, ad esempio, di pagine dinamiche che recuperano dati da un database, le cose sono più complesse. Il server non sa come stai generando i tuoi dati o come i dati possano essere stati modificati dall'ultimo caricamento.

Pertanto, è necessario aggiungere un codice al tuo script PHP che generi l'intestazione con le informazioni appropriate.

Il codice esatto da utilizzare, tuttavia, dipende dall'applicazione che utilizzi. L'idea di base è generare il seguente testo nell'output del tuo sito web:

Last-modified : Mon, 21 Nov 2017 01:03:33 GMT

Questa intestazione significa che le informazioni nel tuo sito web sono state aggiornate esattamente in questa data ed ora. Se il tuo visitatore ha già scaricato i file localmente, il sito verrà caricato molto più velocemente la prossima volta.

Hai trovato questo articolo utile? Clicca qui per sapere di più su SiteGround web hosting esperti e qualsiasi altra cosa possiamo fare per te!