Inizio
/
Assistenza sito web
/
Velocità e uptime
/
Scalabilità non ottimale

Scalabilità non ottimale

Il prezzo di CPU, Memoria e larghezza di banda extra ormai è diventato insignificante. Tuttavia, ogni server ha sempre una capacità massima. Contemporaneamente le applicazioni web richiedono sempre più risorse di base e le loro necessità crescono rapidamente non appena la popolarità del sito cresce.

Ovviamente, qualsiasi sia la capacità del server può essere superata se questo comprende script instabili o non ottimizzati. Per questo, se non hai programmato efficacemente la scalabilità del tuo sito web, ci saranno rallentamenti se non addirittura interruzioni di servizio. Stimare le necessità esatte del tuo sito è piuttosto difficile poichè non vi sono verità esatte in questo. Ad esempio, nessuno può stimare quanta memoria/CPU è necessaria per un forum con 1.000 utenti. Un forum SMF con 1.000 utenti e 100.000 post potrebbe funzionare bene come un vBulletin con 2.000 utenti e 50.000 post.

Questo è il momento di introdurre un fenomeno interessante, chiamato Slashdot effect. Si verifica quando un sito molto popolare fa un riferimento ad un sito più piccolo, trasferendo così un numer inaspettatamente alto di visitatori allo stesso. Di solito, questo fa sì che il sito più piccolo diventi inaccessibile. Risultati simili sono ottenuti da campagne di marketing molto aggressive.Ecco perchè generalmente è preferibile assicurare più risorse al server rispetto a quelle che sembrano essere le tue reali necessità. Questo ti consentirà di sviluppare e crescere in modo stabile la tua presenza online mantenendo il sito attivo e rapido. Pensando alla scalabilità dovrai tenere conto della RAM e CPU fornite.  Solitamente le opzioni sono:

Account condivisi StartUp / GrowBig  – fornisce risorse condivise tra molti siti web

Pro:

  • Prezzo conveniente;
  • Facilità di upgrade/downgrade tra i piani;
  • Facilità di utilizzo senza particolare conoscenza tecnica;
  • Soluzione di backup – gli account ospitati su server condivisi conservano sempre copie di backup gratuite per assicurare la migliore protezione dei dati del cliente

Contro:

  • Le unità CPU e di memoria sono condivise da tutti gli utenti;
  • Non è possibile un sovrautilizzo delle risorse;
  • Non è possibile avere una configurazione del server personalizzata. Questo avrebbe effetto su tutti gli utenti del server.

Account condivisi GoGeek  – porta l’hosting condiviso ad un livello superiore. I clienti avranno molte più risorse del server per supportare l’aumento di richieste ed una crescita stabile del proprio sito.

Pro:

  • Più risorse del server – fino a 10 volte meno account ospitati sullo stesso server, rispetto ai piani standard
  • Meno limitazioni per l’utente
  • Servizio di assistenza prioritario – i problemi segnalati all’assistenza verranno risolti con priorità maggiore da parte del nostro team di supporto
  • Facilità di utilizzo senza competenze tecniche richieste
  • Soluzione di backup – gli account ospitati su server condivisi conservano sempre copie di backup gratuite per assicurare la migliore protezione dei dati del cliente

Contro:

  • Prezzi più alti, rispetto agli altri piani condivisi
  • Non è possibile avere una configurazione del server personalizzata. Questo avrebbe effetto su tutti gli utenti del server
  • Le unità CPU e di memoria sono condivise da tutti gli utenti;

Account di hosting Cloud – una tecnologia innovativa che ti consente di creare diversi sistemi virtuali su una singola (o, in acluni casi più di una) macchina.

Pro:

  • Unità CPU e Memoria dedicate
  • Performance migliori, risorse del server garantite con la virtualizzazione avanzata e macchine multple incluse nel Cloud
  • Facilità di upgrade/downgrade tra i piani;
  • Possibilità di personalizzare la configurazione del server
  • Prezzi più bassi rispetto agli account dedicati
  • Backup – tutti gli account sui server Cloud hanno un backup ogni giorno gratuitamente per proteggere al meglio i dati dei clienti

Contro:

  • Prezzi più altri rispetto agli account condivisi

Condividi questo articolo