Inizio
/
Email Marketing
/
Contenuti proibiti e ad alto rischio, che possono portare alla sospensione delle email

Contenuti proibiti e ad alto rischio, che possono portare alla sospensione delle email

L’email marketing è emerso come uno dei modi più efficaci per i marchi di raggiungere e coinvolgere il proprio pubblico di destinazione. Sebbene la sua efficacia sia indubbia, le pratiche non etiche degli email marketer hanno portato a un aumento del contenuto di spam e pratiche dannose che violano la privacy e la sicurezza degli abbonati.

Di conseguenza, molti paesi hanno imposto regole severe per i contenuti che le campagne di marketing possono includere. L’Email Marketing di SiteGround aderisce a tutte le regole stabilite dalle leggi internazionali e locali.

Accettando i termini di servizio dell’Email Marketing di SiteGround, sei obbligato a seguire queste linee guida garantendo che le tue campagne di marketing siano legali, concise, etiche e autentiche.

Quali tipi di contenuti sono vietati nell’Email Marketing di SiteGround?

Le tue campagne non dovrebbero contenere nessuno dei tipi di contenuto elencati di seguito. Includere tali contenuti nelle tue campagne di marketing è vietato e può portare alla sospensione del servizio di Email Marketing.

  • Contenuto che promuove o incita all’odio verso gli altri;
  • Contenuto molesto e/o offensivo in qualsiasi forma (incluse, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, immagini, affermazioni, grafiche, statistiche, ecc.) che potrebbe essere considerato minaccioso o incitante alla violenza fisica contro altri;
  • Contenuto che incita all’odio e/o discriminatorio in qualsiasi forma (incluse, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, immagini, affermazioni, grafiche, statistiche, ec.) e che potrebbe promuovere la discriminazione nei confronti degli altri sulla base dell’orientamento sessuale, identità di genere, razza, origine, religione, età, malattia, disabilità, ecc.;
  • Contenuto inaccurato, fraudolento, fuorviante o falso.

Quali tipi di contenuti sono considerati ad alto rischio nell’Email Marketing di SiteGround?

I seguenti tipi di contenuti sono stati contrassegnati come ad alto rischio perché hanno avuto costantemente un impatto negativo nel regno dell’email marketing. Incorporare questi tipi di contenuti nelle tue campagne potrebbe comportare la sospensione del tuo account di email marketing.

  • Pubblicità e promozione di gioco d’azzardo e scommesse.
  • Marketing di servizi di credito rapido, forex, ecc.
  • Pubblicità di servizi di mutui e prestiti.
  • Schemi piramidali della pubblicità dei contenuti o marketing multi-livello.
  • Pubblicità di riparazione del credito od opportunità di uscita dal debito.
  • Promozione di servizi relativi al trading online, consigli su trading o mercati azionari.
  • Materiali di marketing su “diventare ricchi velocemente” o fare soldi online.
  • Pubblicità di software e servizi di marketing di affiliazione.
  • Contenuto relativo all’acquisto, vendita o condivisione di followers o Mi piace sulle piattaforme di social media.
  • Contenuto che promuove l’acquisto o la vendita di liste di indirizzi email.
  • Qualsiasi tipo di contenuto sessuale – servizi di escort, pornografia, contenuto erotico, ecc.
  • Marketing per servizi di sblocco mobile o contenuti delle IPTV.
  • Promozione di prodotti farmaceutici.
  • Pubblicità di integratori a base di erbe, alimentari e vitaminici.
  • Pubblicità di prodotti contraffatti.
  • Qualsiasi tipo di contenuto considerato proibito o illegale dalla legge applicabile.

Cosa succede dopo la sospensione dovuta a contenuti vietati o ad alto rischio?

L’utilizzo dell’Email Marketing di SiteGround per l’invio di campagne aventi contenuti proibiti o ad alto rischio comporterà un’indagine da parte nostra. A seconda del risultato, potremmo usufruire del nostro diritto di sospendere il servizio a tempo indeterminato, terminandolo e rimuovendolo effettivamente dal tuo account.

Tenendo questo in considerazione, ti invitiamo a familiarizzare con queste linee guida per evitare la sospensione, che sarebbe una situazione indesiderata per tutte le parti coinvolte.

Condividi questo articolo