SiteGround ora ha QUIC per rendere i siti veloci anche dove internet è lento

slow internet

Questa è una foto di Coron Island nelle Filippine, sicuramente uno dei posti più belli che abbia mai visto. L’ho amata davvero, ma a causa della sua connessione internet super lenta non sono mai più tornato. È doloroso vedere come i siti si caricano lentamente lì, considerando lo sforzo che mettiamo quotidianamente nell'ottimizzare le nostre tecnologie per i siti web, sia a livello di server che di applicazione. Ma ora SiteGround ha QUIC sui propri server e Coron Island potrebbe rientrare di nuovo nei miei piani di viaggio.

QUIC aumenta notevolmente la velocità di caricamento di un sito in caso di scarsa connettività. È la base per la prossima generazione di protocolli Internet in arrivo: l'HTTP/3. E come sempre, siamo tra le prime società di hosting al mondo a fornire questa tecnologia a tutti i nostri clienti.

Evoluzione del protocollo Internet: HTTP => HTTP/2 => QUIC => HTTP/3

L’HTTP è il protocollo alla base di Internet. La sua versione iniziale (HTTP 1.1) è ancora comunemente usata. In effetti, tutti i siti che non utilizzano SSL vengono caricati utilizzando questo protocollo. È tuttavia abbastanza vecchio ed è per questo che nel 2015 abbiamo configurato tutti i nostri server per fornire HTTP/2. L’HTTP/2 risolve molti problemi e rende i siti più veloci. Da quando l’abbiamo introdotto abbiamo ricevuto tonnellate di feedback positivi da parte dei nostri clienti sulle prestazioni dei loro siti. L'adozione dell’HTTP/2 è in aumento. Il portale W3Techs afferma che su 10 milioni di siti il 34,1% utilizza l’HTTP/2. Siamo lieti che tutti i siti con SSL sui nostri server utilizzino già HTTP/2.

Ora è il momento di portare le cose al livello successivo. Il livello successivo in questo caso è chiamato QUIC o eventualmente HTTP/3. Quando fu annunciato l'HTTP/2, molti ingegneri già iniziavano a parlare di HTTP/3. Nell'agosto del 2017 Google ha ufficialmente rilasciato un white paper su QUIC. Esso è un nuovo protocollo che offre migliori prestazioni e sicurezza maggiore e diventerà la prossima versione standard di HTTP, chiamata appunto HTTP/3.

Cosa rende QUIC migliore?

Il vantaggio principale di QUIC è che offre prestazioni migliori per gli utenti connessi a reti lente con latenza elevata, perché gestisce le richieste in modo diverso rispetto ai precedenti protocolli HTTP.

L'originale HTTP aveva un problema chiamato Head of Line Blocking (HOLB). In poche parole, tutte le richieste necessarie per caricare una pagina web vengono gestite una dopo l'altra in connessioni TCP separate. Se una delle richieste è lenta, anche tutte le altre che verranno dopo saranno lente, perché dovranno aspettare quelle precedenti.

L’HTTP/2 ha risolto questo problema introducendo il supporto multiplexing. Permette di inviare più richieste simultaneamente in modo che non si attendano a vicenda. Funziona molto bene quando non ci sono problemi con la connessione e tutto si carica più velocemente. Tuttavia, tutte le richieste vengono inviate su una singola connessione TCP e, se questa non lavora bene a causa di bassa connettività, l'intero caricamento del sito viene influenzato negativamente.

Il protocollo QUIC risolve questo problema inviando le diverse richieste in modo ancora più efficiente utilizzando connessioni separate ma indipendenti per ogni richiesta. In questo modo, anche se una richiesta ha problemi, essa non influisce sul resto delle richieste. Poiché il protocollo TCP non consente la gestione di più connessioni, QUIC ha dovuto modificare il protocollo con l’UDP e questo ha risolto il problema.

Come ottenere QUIC per il tuo sito?

In SiteGround cerchiamo sempre di offrire le tecnologie più recenti e questa non fa eccezione. Abbiamo già rilasciato il protocollo QUIC per tutti i nostri server condivisi e i server cloud lo avranno questa settimana. Per usare QUIC non devi fare alcuna modifica. Gli unici due requisiti sono:

Il tuo sito deve avere un certificato SSL/TLS privato

QUIC richiede l’HTTPS e la maggior parte dei nostri utenti ha installato l’SSL sul proprio sito. Puoi gestire i certificati SSL Let's Encrypt che forniamo per i tuoi siti dalla nostra interfaccia SSL. Nel caso in cui il tuo sito web non utilizzi un certificato SSL/TLS privato, esso utilizzerà il protocollo HTTP standard.

I visitatori del tuo sito utilizzano Google Chrome o Opera

Attualmente questi sono gli unici due browser che supportano QUIC. Nel caso in cui i tuoi utenti abbiano browser diversi, ricorreremo all'HTTP/2.

Progettista di soluzioni Cloud e Enterprise

Il mio lavoro è interamente legato ai software gratuiti e open-source (alcuni dei miei preferiti sono WordPress, Joomla!, Magento, Varnish e Apache mod_security). Sono un appassionato di sicurezza web e maniaco delle prestazioni, sono sempre super concentrato sul risolvere i problemi e sul migliorare tutti i nostri servizi.

8 Commenti

  1. Rispondi Marzo 30, 2019 / 08:55 MicropediaTeam SiteGround

    Ma è già attivo ?

    • Rispondi Aprile 2, 2019 / 13:56 Luca RodinoTeam SiteGround

      Si, come da articolo è disponibile se si ha attivo un SSL e se gli utenti accedono da Opera o Chrome, unici browser che al momento lo supportano.

  2. Rispondi Aprile 3, 2019 / 08:42 ElisaTeam SiteGround

    C'è un modo per capire da un sito se QUIC è disponibile su quel sito? Nella sorgente di pagina c'è un qualche elemento che ce lo fa capire?

    Grazie,
    Elisa

    • Rispondi Aprile 3, 2019 / 09:44 Luca RodinoTeam SiteGround

      Ciao Elisa, grazie per la domanda interessante che può essere di aiuto anche per altri. Per verificare se QUIC è disponibile la procedura più semplice è utilizzare i Chrome DevTools (al link puoi trovare tutte le informazioni che desideri sull'utilizzo).

      In pratica devi andare sul tuo sito, fare un ispezione pagina (tasto destro) e selezionare la voce "Network". Una volta li, ricarica la pagina e vedrai nella colonna "Protocol" se stai utilizzando QUIC. Ti allego uno screenshot in modo da essere più chiaro: https://www.siteground.com/blog/wp-content/uploads/2019/03/Screen-Shot-2019-03-27-at-10.50.13.png

      Se nella colonna Protocol trovi "http/2+quic/43" allora stai utilizzando QUIC. Se nella sezione Network non vedi la colonna Protocol, ti basta fare click destro sul menu della sezione Network e selezionare Protocol per aggiungerlo. Spero di essere stato chiaro 🙂

  3. Rispondi Aprile 4, 2019 / 09:30 ValentinaTeam SiteGround

    Buongiorno,

    C'è qualcosa a cui devo stare attenta? Perché qualche giorno fa su uno dei miei siti (sono utente Siteground) non veniva caricata qualche immagine ricevendo l'errore err_quic_protocol_error; aggiornando, tutto tornava al suo posto. Cercando nel web si suggeriva di disabilitare Quic nelle impostazioni di Chrome, ed effettivamente ho risolto, ma a questo punto mi sembra una pezza, piuttosto che una soluzione!

    Grazie e complimenti per il vostro lavoro.

    • Rispondi Aprile 4, 2019 / 10:01 Luca RodinoTeam SiteGround

      Ciao Valentina, in realtà per utilizzare QUIC non vi è necessità di intervento o di accortezze da parte tua. Se si presenta un problema, allora deve essere verificato il caso specifico perché le motivazioni possono essere molteplici. Per verificare e risolvere il tuo caso (senza dover disabilitare QUIC) ti chiedo di aprire un ticket fornendo screenshot e istruzioni su come ricreare il problema in modo da poter individuarne le cause ed intervenire subito.

  4. Rispondi Aprile 15, 2019 / 09:36 MircoTeam SiteGround

    Buon giorno, da quando sarà disponibile sui server dedicati?

    • Rispondi Aprile 15, 2019 / 09:59 Luca RodinoTeam SiteGround

      Ciao Mirco, è già disponibile per tutti clienti con Booster delle prestazioni. Il Booster può essere aggiunto per 40.00€ al mese e si basa sul nostro famoso SuperCacher. Fornisce Memcached e opzioni di cache basate su Nginx e dinamiche per il tuo WordPress!

Risposta

* (Richiesto)