consigli di Digital Marketing per la piccola impresa

4 straordinari consigli di Digital Marketing per la tua piccola impresa

Se vuoi far crescere la tua piccola impresa, il Digital Marketing è il miglior modo per raggiungere risultati che portino la tua azienda al successo. Ciò è particolarmente vero con la crescita costante delle tecnologie, della comunicazione online e dei social media.

Il digital marketing per una piccola impresa non si limita agli annunci a pagamento e alla pubblicazione sui social media. Per una strategia efficace a tutto tondo, è fondamentale includere anche SEO, content marketing ed email marketing.

Che tu gestisca un’eCommerce o un negozio fisico, questi suggerimenti di digital marketing ti aiuteranno a ottenere un maggiore coinvolgimento online con il tuo pubblico e maggiori conversioni.

1. Focalizzati sul content marketing

Come marketer, probabilmente ti sei imbattuto nel detto “content is king.” 

I contenuti apportano molti vantaggi, come creare fiducia con il tuo pubblico, generare lead e affermare la tua azienda come autorità nella tua nicchia.

Infatti, secondo Demand Metric, i contenuti generano tre volte più lead rispetto all’outbound marketing, con tassi di conversione sei volte più alti e potenzialmente hanno un incremento di 7,8 volte nel volume del traffico web.

Il content marketing è troppo prezioso perché brand e clienti pensino di abbandonarlo. Ecco perché ridimensionare il tuo content marketing è una strategia di marketing digitale vincente per la tua azienda.

Ma cosa include il content marketing?

Blog

I blog sono un potente strumento di inbound marketing e consentono flessibilità in termini di argomenti e scopi. Puoi utilizzarli per promuovere contenuti interni ed esterni, aggiungere bottoni di condivisione social e incorporare informazioni sui prodotti
Prendi OptinMonster, per esempio. Ora è una grande azienda sotto l’ala di AwesomeMotive, ma non è sempre stato così. Ci sono arrivati creando costantemente contenuti di alta qualità e attenendosi a un programma di pubblicazione.

Più nello specifico, OptinMonster eccelle nei pillar posts. I pillar post sono contenuti di lunga durata per informare accuratamente il lettore su uno specifico argomento. Di solito si allontanano dal linguaggio commerciale e sono estremamente utili nella messa in pratica.

La creazione di articoli lunghi e informativi come quelli di OptinMonster piuttosto che focalizzarsi solo su quelli brevi e di scarsa qualità, aiuterà la tua attività nel lungo periodo poiché creano fiducia tra il tuo sito e i lettori, che generalmente preferiscono questo tipo di contenuto. 

Puoi sviluppare una pianificazione coerente dei post sul tuo blog con un calendario dei contenuti e una mappatura delle parole chiave. Ti aiuteranno a visualizzare i tuoi progetti e a rimanere aggiornato sulla pubblicazione.

Social Media

I social media sono diventati ampiamente utilizzati in tutto il mondo, con un totale di 4,65 miliardi di utenti, secondo Kepios. Detto questo, i marketer sanno di non dover tralasciare i social media nelle loro strategie di marketing digitale per le piccole imprese.

Puoi utilizzare molte piattaforme come Facebook, Instagram, Pinterest, Twitter, LinkedIn o persino Snapchat. Puoi condividere gli sconti disponibili, il lancio di nuovi prodotti e mettere in mostra la cultura del tuo brand attraverso post e storie. Inoltre, i social media sono un modo eccellente per far prendere consapevolezza del tuo brand e coinvolgere il tuo pubblico.

Secondo un case study di HubSpot, una piccola impresa ha generato entrate per 1,2 milioni di dollari dalla propria strategia di social media marketing. Risultati da 1,2 milioni di dollari sono un ottimo incentivo per avviare una strategia di social media marketing. L’ostacolo più grande è il tempo, poiché una strategia sui social media non viene pianificata ed eseguita dall’oggi al domani. Ci vuole tempo per vedere dei risultati.

Video

Il video content marketing è una strategia abbastanza nuova che si basa sul principio di produrre e condividere contenuti video pertinenti al tuo pubblico di destinazione, per creare interesse e attirare potenziali clienti.

I contenuti video sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni. Uno studio di BusinessofApps mostra che YouTube ha raggiunto 2,3 miliardi di utenti mensili. E il 69% dei consumatori afferma di preferire venire a conoscenza di prodotti o servizi di un brand attraverso i contenuti video piuttosto che in altri modi (secondo le statistiche di Wyzowl).

Per creare video per le tue campagne di marketing, ricorda che il video marketing serve a fornire informazioni al tuo pubblico. Educarli su come funziona il tuo prodotto, i vantaggi, dove può essere utilizzato, i case study, le storie di successo di come altri clienti lo hanno utilizzato in passato, etc.

Ecco alcuni suggerimenti su come creare campagne di video marketing di successo: 

  • Incentra i tuoi video su una storia, non sul cercare di vendere 
  • Cattura l’attenzione degli spettatori nei primi dieci secondi con un’introduzione accattivante 
  • Usa umorismo, animazioni ed effetti 
  • Carica i tuoi video sul tuo dominio prima di caricarli su siti di condivisione, per ottenere il massimo valore SEO
  • Utilizza  i video per educare e metterti alla prova 

Puoi caricare i tuoi video su piattaforme social come Facebook, YouTube, Instagram o su landing page. Tutto ciò di cui hai bisogno è una buona fotocamera (l’iPhone funziona in modo eccellente) e un software di editing come iMovie o Adobe Premiere Pro.

Podcast

I podcast possono aggiungere una nuova dimensione alla tua strategia di brand e content marketing. Ci sono vari modi in cui puoi approcciarti al podcasting, utilizzando diversi mezzi, canali e metodi di distribuzione.

Alcuni dei principali vantaggi del podcasting per il tuo brand includono:

  • L’attuale popolarità del podcast
  • Facilità di accesso con attrezzature economiche e caricamento gratuito 
  • Puoi trasformare qualsiasi contenuto come video e blog in podcast 
  • C’è molto potenziale per collaborazioni
  • Ti permette di accedere a nuovi segmenti di pubblico 

Con questi vantaggi in mente, il modo migliore per pensare ai podcast nel content marketing è pensarli come un nuovo canale di marketing. Il content marketing ha sempre lo stesso obiettivo: raggiungere le persone e generare nuovi contatti. Ciò potrebbe significare fornire intrattenimento o risposte a domande (essenziale per la SEO) nei podcast.

2. Fai crescere e gestisci la tua mailing list

La mailing list è il cuore della tua attività e senza di essa quel cuore non batterebbe. E, in sostanza, l’email marketing rimane a oggi uno dei metodi di digital marketing più efficaci per le piccole imprese.

Sfortunatamente, ci sono così tanti elementi che possono ridurre la tua mailing list, come ad esempio: 

  • L’abbonato ha cambiato azienda e ora ha una nuova email
  • L’abbonato ha usato un email secondaria che controlla raramente
  • L’abbonato ha deciso che i tuoi contenuti non fanno per lui e ha annullato l’iscrizione

Sapevi che, secondo uno studio di Marketing Sherpas, una mailing list in media decade di circa il 22,5% ogni anno? Quindi praticamente si perde un quarto di essa!

Per quanto triste possa sembrare tutto ciò, fa parte del ciclo di vita dei tuoi contenuti, ed è inevitabile.

Vediamo allora alcuni modi per far crescere la tua mailing list e mantenere saldi gli iscritti.

Inserisci i bottoni Iscriviti e Condividi sui social nelle pagine di contenuto

Non limitarti ad aggiungere i pulsanti di iscrizione e condivisione sui social nella tua home page. Puoi inserirli in tutte le tue pagine di contenuto. Inoltre, una volta che gli utenti entrano nelle pagine del tuo blog, è improbabile che tornino alla home page.

Puoi includerli in diversi punti, come nella barra laterale, nell’header e nel footer. Puoi aggiungere una barra di iscrizione nel footer di ogni pagina del tuo sito web o blog. Oppure inserire dei bottoni di condivisione nell’header, dandogli maggiore visibilità.

                      
Email di accesso inviata!

Iscriviti per
altri fantastici contenuti!

Iscriviti per ricevere la nostra newsletter mensile con gli ultimi contenuti utili e le offerte SiteGround.

Grazie!

Per favore, controlla la tua email per confermare l’iscrizione.

Puoi persino inserire dei bottoni di condivisione sui social in più punti della stessa pagina. Il punto è renderli visibili al tuo pubblico e includere diverse opzioni di piattaforma. Perché potrebbe risultare che il tuo pubblico preferisca utilizzare diverse piattaforme social.

Offri qualcosa in cambio: “Cosa ci guadagno?”

Chiedere semplicemente alle persone le loro email potrebbe non ottenere sempre le conversioni desiderate. Se stai cercando risultati migliori e più rapidi, prova a offrire al tuo pubblico un lead magnet, un incentivo.

Non deve costarti molto tempo o denaro per realizzarlo, ma assicurati che sia qualcosa di valore per i tuoi abbonati. 

Ecco alcuni esempi di incentivi che potresti offrire: 

  • Articoli scaricabili
  • Accesso a un gruppo Facebook privato
  • Template
  • Immagini stock
  • Call con te
  • Sessione di coaching
  • Newsletter gratuita
  • White paper

Queste sono solo alcune idee, ma le possibilità sono infinite.

Se hai un blog di cucina, ad esempio, puoi offrire un libro di cucina gratuito in cambio di un indirizzo email. Un grande lead magnet risolve il problema di un cliente, promette una rapida soluzione, è specifico, veloce da utilizzare, di alto valore, immediatamente accessibile e valorizza la tua competenza.

Utilizza CTA nel blog (Call To Action)

La maggior parte delle iscrizioni proviene da una CTA efficace. Ancora meglio, le CTA cliccabili hanno dimostrato molte volte di aumentare le conversioni. Tanto che uno studio di Protocol 80 ha rilevato che l’aggiunta di una CTA nei template degli articoli può aumentare le conversioni dell’83% e le conversioni dell’eCommerce del 22%.

Le CTA cliccabili aiutano gli utenti a navigare attraverso il tuo sito e intraprendere azioni specifiche. È ugualmente cruciale per la tua home page e per le landing page ad alta conversione.

Alcuni criteri per una buona CTA includono: colori accesi, un pulsante cliccabile, un testo che aggiunga contesto al pulsante e il posizionamento in un punto che attiri l’attenzione.

Ricorda di testare sempre le tue CTA su diversi dispositivi per verificare eventuali bug e miglioramenti.

Puoi utilizzare le tue idee di email marketing per convertire il tuo pubblico in clienti adesso che sai come far crescere e mantenere la tua mailing list.

3. Perfeziona la tua strategia SEO 

Per aiutarti a posizionare la tua piccola impresa in cima ai risultati di Google, abbiamo scritto un ampio articolo sul blog a cui puoi fare riferimento. Una volta che hai raggiunto il tuo posizionamento SEO, puoi perfezionare la tua strategia con alcuni suggerimenti aggiuntivi:

Utilizza l’ottimizzazione per i motori di ricerca locali 

Molte piccole imprese fisiche si sentono insignificanti rispetto alle grandi aziende. Tuttavia, a differenza delle loro controparti globali, le imprese locali hanno il vantaggio di rivolgersi a un mercato locale. Le piccole imprese possono apparire nelle local pack (Snack) e nelle classifiche organiche utilizzando la SEO locale.

Quando si utilizza la SEO locale, l’obiettivo è essere nella classifica Snack Pack. Questa è la piccola casella che vedi apparire nella parte superiore dei risultati di ricerca di Google.

All’interno di questa casella, di solito puoi trovare dati di un’azienda come: 

  • Orario lavorativo
  • Numero di telefono, email, etc.
  • Indirizzo
  • Link al sito
  • Recensioni e valutazione a stelle
  • Risultato della mappa di Google

È importante programmare tutte queste informazioni nel tuo account Google My Business (GMB). Può persuadere un potenziale cliente a utilizzare i tuoi servizi aiutando al contempo il posizionamento SEO della tua azienda.

Inoltre, per ottimizzare il tuo GMB, assicurati che: 

  • La categoria sia corretta
  • Il link al sito sia attivo e funzionante
  • Le parole chiave pertinenti siano incluse nel tag del titolo
  • Vi siano aggiornamenti regolari ai post

Una volta inserite le informazioni e ottimizzate, dovrebbero essere necessarie alcune settimane prima di iniziare a vederne i risultati. Ricorda che qualsiasi forma di SEO richiede tempo, ma vale la pena aspettare!

Aumenta la velocità del sito  

Un consiglio SEO tecnico è quello di garantire che il tuo sito funzioni sempre rapidamente poiché i motori di ricerca preferiscono tempi di caricamento delle pagine rapidi. 

Ci sono alcune cose che puoi fare per ottenere velocità elevate del sito, tra cui:

  • Riduci al minimo le “richieste HTTP” e l’uso di script e plugin
  • Usa un foglio di stile CSS invece di più fogli di stile o CSS inline. I fogli di stile CSS indicano a un browser come visualizzare il tuo sito web
  • Rendi i tuoi file immagine più piccoli possibile
  • Comprimi le tue pagine web
  • Riduci il codice del tuo sito eliminando gli spazi non necessari, le interruzioni di riga o l’identificazione nel codice HTML, CSS e Javascript 

Forse il modo più importante per garantire che il tuo sito funzioni rapidamente è scegliere un buon servizio di hosting. Puoi ottenerlo facilmente con SiteGround. Utilizziamo tutte le tecnologie più avanzate, compresi network di ultima generazione, PHP ultraveloce, molteplici soluzioni software per i server e molto altro.

E, se il tuo sito è configurato con WordPress, il plugin SiteGround Optimizer ti consente di aumentare la velocità del tuo sito senza bisogno di avere conoscenze tecniche.

La velocità del tuo sito deve essere costante su tutti i dispositivi per migliorare il tuo posizionamento, quindi assicurati di testarlo su ogni dispositivo. 

4. Utilizza gli annunci a pagamento

Sebbene la SEO e il content marketing possano attirare molti nuovi clienti, anche gli annunci a pagamento hanno molto da offrire. Infatti, uno studio di Trend Statistics mostra che l’80% dei professionisti del marketing si concentra su Google Ads, dimostrando che i professionisti del marketing ne conoscono l’efficacia. 

Gli annunci a pagamento sono utili per creare brand awareness e, poiché la maggior parte delle volte vengono visualizzati da clienti che hanno espresso interesse per il prodotto con la loro attività online, i lead hanno molte più probabilità di conversione rispetto a quelli provenienti dal traffico organico. 

Il content marketing e la SEO sono sempre pratiche vincenti ma, come avrai notato, è un campo molto competitivo. Internet è pieno di aziende di tutte le dimensioni, tutte impegnate a raggiungere la vetta dei risultati di ricerca. Questo conferma che avrai sempre bisogno di lavorare sull’autorità del tuo dominio.

I cinque tipi più comuni di annunci a pagamento includono:

  • Search ads: Questi annunci compaiono per primi nei risultati di ricerca di Google, soprattutto nei ranking organici. Hanno lo stesso aspetto dei normali risultati di ricerca, ad eccezione del piccolo testo che li indica come “Annuncio”. 
  • Display ads: Questi banner pubblicitari vengono visualizzati nei footer, header, tra i testi e nelle barre laterali di pagine di contenuti come blog e profili di prodotto.
  • Annunci sui social media: Puoi programmare questi annunci sulle piattaforme social. Ogni piattaforma ha il suo scopo, ma gli annunci sono generalmente altamente mirati e consentono molta flessibilità nel modo in cui li programmi. 
  • Google shopping ads: Utilizzato dai proprietari di eCommerce, è visualizzato nel carosello nella pagina dei risultati quando gli utenti cercano un articolo specifico. 
  • Retargeting ads: Questi annunci vengono mostrati in modo specifico per gli utenti che non hanno concluso l’acquisto la prima volta, per invogliarli a farlo. 

Questo elenco include solo i tipi più comuni di annunci, ma ne esistono molti altri. L’annuncio che utilizzi dipende dalle esigenze e dal pubblico della tua azienda. 

Tuttavia, esistono alcuni suggerimenti generici per avere successo, qualunque sia il tipo di annuncio che scegli.

In primo luogo, filtra il tuo pubblico per raggiungere il tuo obiettivo finale. Quando si programma e si lancia un annuncio, ovviamente si desidera che lo veda il maggior numero di persone possibile. Ma la cosa più importante è che lo vedano le persone giuste.

La maggior parte degli strumenti pubblicitari ti consente di filtrare i tuoi acquirenti e di essere specifico con dati demografici, geografici, esigenze, interessi, etc. Dovresti utilizzare parole chiave più dettagliate per ottenere il massimo dal tuo budget. 

Ad esempio, gli annunci di Facebook ti consentono di raggiungere un pubblico iper-targettizzato con impostazioni di posizione geografica, interessi, età, sesso… 

Un altro suggerimento fondamentale per gli annunci a pagamento è monitorare regolarmente i tuoi KPI, poiché è l’unico modo per sapere cosa funziona e approfondire l’analisi dei dati. Google e i social media semplificano il monitoraggio dei KPI con dashboard e metriche dei dati.

La pubblicità a pagamento è una degna alternativa alla SEO? 

Ora, ti starai chiedendo se la pubblicità a pagamento sia un’alternativa all’investimento in SEO. La verità è che gli annunci non sono mai una soluzione che può permettersi di escludere a priori la SEO. La tua strategia dovrebbe includere pubblicità organica e a pagamento, con campagne complementari che ti aiutano a trovare il tuo pubblico (e aiutano loro a trovarti).

Sebbene la pubblicità a pagamento porti a risultati più rapidi, la vera domanda qui è se tali risultati sono sostenibili per la tua attività o saranno di breve durata.

La pubblicità a pagamento può intaccare molto il tuo budget, soprattutto se la utilizzi costantemente per sostituire la SEO. Un altro aspetto negativo è che i click non garantiscono mai le vendite. Una cosa è convincere le persone a fare click sul tuo annuncio, ma devi anche convincerle che vale la pena acquistare il tuo prodotto.

Tuttavia, la SEO è un investimento a lungo termine che ti darà risultati a lungo termine se sei disposto a essere paziente.

Per concludere

Se hai una piccola impresa, dovresti approfittare di questi suggerimenti di digital marketing e aggiungerli al tuo piano di marketing. Alcuni di questi suggerimenti saranno più efficaci di altri a seconda della tua attività.

Detto questo, è importante pensare fuori dagli schemi e provare diverse aree che ritieni possano essere efficaci per la tua attività. Ciò è particolarmente importante in quanto il panorama digitale è in continua evoluzione e le aziende sono costrette ad adattarsi per mantenere un vantaggio competitivo e acquisire nuovi clienti.

Se hai domande sui nostri consigli di digital marketing, lascia un commento qui sotto!

avatar autore
Dilyana Kodjamanova

Digital Marketing Specialist

Desiderosa di immergersi nella lettura e nella scrittura di contenuti tecnici e non.

Inizia la discussione

Post correlati

Sei pronto a iniziare?

Sei pronto a iniziare?

Scegli un hosting che ti aiuti a lanciare e a far crescere il tuo progetto. Nessun rischio con la nostra garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati!