Cos'è l'Email Marketing

Cos'è l'Email Marketing e come iniziare nel 2024?

L’email marketing ha superato la prova del tempo, imponendosi come uno dei canali più potenti per la comunicazione e la conversione nel mondo digitale. Presenta numerosi vantaggi rispetto ad altri canali di marketing e si è meritato la reputazione di canale con il più alto ritorno sull’investimento. Esploriamo in profondità l’argomento dell’email marketing, che cos’è, come iniziare e quali sono le migliori pratiche in questo campo.

Che cos’è l’email marketing?

L’email marketing comporta l’invio di email mirate come newsletter, email promozionali, email di re-engagement, persino email di benvenuto e transazionali a potenziali clienti e clienti esistenti. È una linea diretta con le caselle di posta del tuo pubblico, che ti dà l’opportunità di informare, coinvolgere e convertire.

Nel 2024, nonostante il numero crescente di punti di contatto digitali, l’email rimane un fattore chiave nella comunicazione digitale. La sua natura diretta e la capacità di offrire un’esperienza personalizzata la rendono più rilevante che mai. Le aziende continuano a sfruttare l’email per distinguersi dalla concorrenza online e costruire connessioni genuine con il proprio pubblico.

Perché l’email marketing è importante?

Se stai pensando di incorporare l’email marketing nella tua strategia aziendale, sei sulla strada giusta per incrementare i risultati della tua attività. È uno dei modi più semplici ed efficaci per raggiungere il successo digitale.

Infografica che mostra i vantaggi dell'Email Marketing per il business

Analizziamo perché il marketing via email è diventato una parte significativa del marketing mix digitale.

Comunicazione diretta e personalizzata con il tuo pubblico

Email marketing allows for tailored communication that speaks directly to the individual, creating a sense of face-to-face dialogue. This personalized approach isn’t just effective: modern audiences expect it .

I consumatori di oggi desiderano una comunicazione personalizzata in base ai loro gusti, interessi e interazioni precedenti con il tuo brand. Sanno quando sono oggetto di marketing e hanno poca pazienza per l’irrilevanza. Ecco perché un’email che dimostri comprensione e considerazione per le loro esigenze e preferenze individuali ha maggiori probabilità di essere ben accolta.

Nell’email marketing, a differenza di altri canali, le opportunità di personalizzazione sono numerose ed è questo che lo rende così potente. Si può iniziare con una personalizzazione semplice, come rivolgersi agli iscritti con il loro nome, per poi esplorare una segmentazione più avanzata della tua lista email in base a demografie, comportamenti d’acquisto, livelli di coinvolgimento o altro per realizzare messaggi perfettamente adatti a ciascun segmento.

Esempio: Se gli iscritti ricevono email che suggeriscono loro di acquistare prodotti o servizi che non hanno mai fatto parte del loro percorso di acquisto, è probabile che ignorino i tuoi messaggi. Tuttavia, se personalizzi il contenuto e l’oggetto delle tue email in base alle preferenze di ciascun iscritto, è probabile che otterrai tassi di apertura più elevati e un maggiore coinvolgimento, sotto forma di click e risposte migliori.

Efficacia dei costi rispetto ad altri canali di marketing

Quando si parla di ROI, l’email marketing continua a superare gli altri canali essendo il modo più conveniente per raggiungere il pubblico di riferimento. Molteplici fonti sostengono che il ROI medio dell’email marketing è di 36 dollari per ogni dollaro speso. L’invio di email di marketing ha un prezzo che impallidisce rispetto alle spese del marketing diretto tradizionale, soprattutto se si considerano i costi legati agli annunci su Google e sui social media.

I costi associati all’email marketing possono essere divisi grossomodo in due parti: il costo della raccolta degli indirizzi email e il costo dell’invio di email a tappeto, che di solito comporta la sottoscrizione di un servizio di Email Marketing. Quando si tratta di raccogliere contatti, il prezzo potrebbe ridursi a zero: tanto per cominciare, hai già le email dei tuoi clienti e mantenere i contatti con loro potrebbe garantire acquisti ripetuti e altri vantaggi in termini di coinvolgimento. Se desideri raccogliere nuovi contatti, puoi aggiungere facilmente e senza costi aggiuntivi un modulo di iscrizione al tuo sito web che farà il lavoro per te nel tempo.

Ad esempio, il servizio di Email Marketing di SiteGround viene fornito con un plugin gratuito di lead-generation per siti WordPress, che ti permette di creare facilmente un modulo di iscrizione sul tuo sito web per raccogliere le email dei visitatori.

Il costo più tangibile deriva dalle spese di iscrizione ai provider di servizi email. Ma nel 2024 tutti questi provider offrono prezzi differenziati per soddisfare le varie dimensioni delle aziende, il che significa che è possibile ottimizzare la spesa e lasciarla crescere solo se la lista di email cresce. Questo rende l’email marketing estremamente conveniente anche per le piccole imprese che hanno un budget limitato.

Guidare il coinvolgimento e la fidelizzazione dei clienti

L’email marketing è molto utilizzato dalle aziende per fidelizzare i clienti. Una strategia di email marketing ben fatta può trasformare gli utenti che acquistano una sola volta in clienti fedeli che acquistano ripetutamente presso la tua azienda e rimangono poi coinvolti con i tuoi contenuti e il tuo brand.

La chiave per la fidelizzazione e il coinvolgimento sta nel modo in cui continui la comunicazione dopo il primo punto di contatto (un acquisto o un abbonamento o altro). Se personalizzi i messaggi e mantieni i contenuti rilevanti per le persone, e continui con la giusta frequenza, getterai le basi per una relazione a lungo termine con il tuo pubblico.

La possibilità che un’email possa avere una risonanza con il destinatario aumenta drasticamente quando si ha l’impressione che sia stata scritta proprio per quest’ultimo. Questo dimostra che sei attento e che ci tieni, un sentimento che può essere molto utile per favorire la fidelizzazione dei clienti.

Tipi di email di marketing

Per rispondere alla domanda “Che cos’è l’email marketing?” è essenziale comprendere i diversi tipi di email di marketing. Ogni email ha uno scopo unico nella strategia complessiva di email marketing, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi aziendali.

Quali sono i diversi tipi di Email Marketing

Esploriamo queste tipologie per aiutarti a personalizzare i tuoi contenuti e a connetterti con il tuo pubblico di riferimento in modo efficace.

Email promozionali: Guidare le vendite e le iscrizioni

Le email promozionali sono email di marketing progettate per stimolare le vendite o le iscrizioni. Portano l’attenzione su offerte speciali – sconti stagionali, vendite flash o altre offerte a tempo limitato, sconti su nuovi prodotti, ecc. Possono anche essere annunci di offerte a pacchetto come “compra 2, paga 1”, promozioni incrociate tra brand, lotterie in cui gli utenti possono vincere un premio dopo l’acquisto e altro.

È normale che queste email promozionali vengano inviate in serie per garantire che la tua offerta raggiunga il maggior numero possibile di lettori e abbia il massimo impatto. A seconda della cronologia delle email passate, del tempo di consegna, dell’efficacia del titolo e di altri fattori, le tue email saranno aperte da una certa percentuale di utenti, ma mai da tutti! Inoltre, non tutti agiranno immediatamente: molti rimanderanno la lettura del messaggio a un secondo momento …. e alla fine se ne dimenticheranno. Per questo motivo, è consigliabile effettuare almeno 2 o 3 invii per comunicare e far conoscere a una parte consistente dei tuoi iscritti la promozione in corso.

Nella creazione di email promozionali, la call to action è fondamentale. È la punta di diamante del contenuto dell’email, il momento in cui il coinvolgimento del destinatario si trasforma in un’azione misurabile. I vantaggi dell’email marketing qui sono evidenti, in quanto consente di tracciare direttamente metriche come il tasso di click, che misura l’efficacia della campagna.

Per creare campagne email che convertono, considera di includere i seguenti elementi essenziali:

  • Presentazione dell’offerta speciale
  • Spiega chiaramente cosa comprende l’offerta
  • Includi un pulsante di call to action forte e chiaro
  • Usa un tono di voce e un linguaggio che emozioni

Email informative: Fornire contenuti e risorse di valore

Le email informative sono tutti i tipi di annunci, newsletter, inviti a webinar o accesso a contenuti riservati, messaggi educativi o altro che non mirano a vendere qualcosa direttamente, ma piuttosto a informare ed educare gli utenti. Di solito buone email informative portano il lettore a un link sul tuo sito web, blog o profilo social per ottenere maggiori informazioni. In altre parole, sono spesso utilizzate da marketer esperti come strumento per creare coinvolgimento nei confronti dei contenuti e delle risorse del proprio brand.

Ad esempio, molti blogger inviano email ai loro iscritti quando viene pubblicato un nuovo articolo, oppure una newsletter una volta alla settimana/mese per includere tutti i nuovi contenuti pubblicati tra due email. In questo modo informano il loro pubblico che hanno creato qualcosa di nuovo che valga la pena leggere e riportano tutte quelle persone di nuovo sul loro blog, dove possono non solo offrire dei contenuti di valore, ma anche includere banner di terze parti, lanciare promozioni o inserire altri fattori di coinvolgimento e di vendita.

Allo stesso modo, le aziende che hanno un forte marketing di contenuto fanno qualcosa di simile con i contenuti nuovi sui loro siti web, blog, canali Youtube e altri canali, per mantenere i propri clienti esistenti e i lead coinvolti con il brand. L’obiettivo è fornire contenuti utili ed educativi, migliorando così la fidelizzazione, rafforzando il brand come massimo esperto in un determinato settore, stimolando il passaparola e le segnalazioni o semplicemente mantenendo il brand rilevante per i clienti.

Email di retention: Mantenere i clienti coinvolti nell’utilizzo del vostro prodotto

Le email di retention svolgono un ruolo significativo nell’aiutare i clienti esistenti a utilizzare il prodotto o il servizio che offri e a mantenerli coinvolti con il tuo brand.

L’email di retention più indispensabile è l’”email di benvenuto”. Dà inizio al percorso del cliente e serve come guida per iniziare a usare il prodotto. Spesso include risorse del tipo “come fare per” e informazioni su come gli utenti possono ottenere assistenza se necessario. Le email di benvenuto sono oggi considerate uno standard del settore.

Per analizzare in modo più efficace gli altri tipi di email di retention, puoi porti queste tre domande, che ti aiuteranno a determinare quale tipo di email di retention è necessario creare per i tuoi clienti e a vedere come si inseriscono in un quadro più ampio:

  • Quali sono i problemi che i miei clienti devono affrontare quando iniziano a usare il prodotto e che io posso prevenire istruendoli in anticipo? Cerca di offrire la soluzione tramite un’email, prima ancora che incontrino il problema – questo risparmierà ai clienti la frustrazione e li renderà più felici con te come fornitore di servizi. Invia loro una serie di email subito dopo l’acquisto e istruiscili su come iniziare, e come affrontare queste sfide comuni. Si tratta di email del tipo “come fare per”, che includono risorse di aiuto e delineano i passi successivi che gli utenti devono compiere per iniziare correttamente ad usare il servizio o per sfruttare con successo tutte le funzionalità del prodotto che hanno acquistato.
  • Quali sono i contenuti rilevanti per i miei clienti che sono anche rilevanti per il mio prodotto e il mio brand? Qui arrivano tutte le notizie relative a ciò che fa il tuo brand, le informazioni interne su come costruisci il tuo prodotto, le intuizioni del CEO sul settore, i contenuti educativi speciali in esclusiva per i tuoi clienti, gli inviti a eventi unici come webinar e workshop, casi d’uso e storie di successo a cui i tuoi clienti possono riferirsi. Condividi queste informazioni con i tuoi clienti e coinvolgili non solo con il tuo prodotto e il tuo brand, ma anche con argomenti interessanti e utili per loro in generale.
  • C’è qualcosa che posso fare per far sentire i miei clienti più felici con il mio brand e il mio prodotto (esclusi gli aggiornamenti dei servizi o le aggiunte di funzionalità)? Dato che parliamo di sentimenti, in realtà è abbastanza facile creare piccoli momenti di gioia e orgoglio celebrando i progressi e i successi dei clienti in ogni fase del loro viaggio con il tuo prodotto. È qui che entrano in gioco le email “di successo”, per commemorare le tappe fondamentali per il cliente e dimostrargli che anche tu condividi l’entusiasmo.

Email transazionali: facilitare le interazioni e le transazioni con i clienti

Le email transazionali sono attivate da azioni specifiche del cliente e hanno lo scopo di avviare o convalidare l’inizio o la fine di un processo. Il loro scopo principale è quello di automatizzare momenti importanti del percorso dell’acquirente e creare un senso di fiducia nel processo. Le email transazionali includono:

  • Email di conferma dell’ordine
  • Email di fatturazione
  • Email di ripristino della password
  • Email di abbandono del carrello
  • Abilitazione dell’autenticazione a 2 fattori

Vediamo di approfondire due di queste tipologie: le email di conferma dell’ordine assicurano ai clienti la sicurezza delle loro transazioni, per cui sono considerate uno standard nel commercio elettronico. Mentre le email di “carrello abbandonato” sono estremamente importanti per i negozi online, in quanto possono recuperare le vendite potenzialmente perse, spingendo i clienti a completare i loro acquisti.

In breve, per chi si occupa di email marketing e vuole massimizzare i benefici, è fondamentale comprendere e utilizzare efficacemente i diversi tipi di email nella propria strategia di email marketing. Ognuno di essi svolge un ruolo fondamentale nell’alimentare il percorso del cliente, dalla consapevolezza iniziale del brand alle transazioni ripetute per ottenere una base di clienti fedeli.

Sfrutta i diversi tipi di email di marketing per creare campagne email su misura per il tuo pubblico. In questo modo, potrai sfruttare tutti i vantaggi dell’email marketing e contribuire a una strategia di successo.

Come iniziare con l’email marketing?

Per dare il via ai tuoi sforzi di marketing via email, dovrai prima mettere a punto un piano attuabile. In altre parole, una strategia di email marketing. Elaborare una strategia può sembrare un po’ complicato all’inizio, quindi immagina piuttosto una serie di campagne email da inviare per raggiungere diversi segmenti del tuo pubblico: email per i clienti esistenti, messaggi per i potenziali clienti, ecc. Ma per rendere il tutto ancora più semplice all’inizio, cerchiamo di capire cosa è necessario per inviare la tua prima campagna email.

La base dei tuoi sforzi di email marketing comporta la definizione degli obiettivi e la scelta degli strumenti e degli approcci di email marketing giusti per connetterti con il tuo pubblico in modo efficace.

Infografica che mostra una checklist per la creazione di un Email Marketing

Entriamo quindi nel dettaglio di come realizzare campagne di email marketing di successo per far crescere la tua attività.

Definire l’obiettivo della campagna di email marketing

Stabilire un obiettivo per le tue campagne di email marketing ti permette di focalizzare meglio i tuoi sforzi di marketing. Una campagna di email marketing può mirare a raggiungere uno dei seguenti obiettivi:

  • Guidare le vendite
  • Aumentare la notorietà del brand
  • Aumentare il coinvolgimento
  • Generare lead
  • Convertire i lead in clienti
  • Migliorare la retention dei clienti
  • Promuovere nuovi prodotti o servizi
  • Coinvolgere nuovamente gli iscritti inattivi
  • Aumentare la presenza sui social media
  • Raccogliere il feedback dei clienti
  • Educare il pubblico
  • Migliorare la fedeltà dei clienti
  • Segmentare il pubblico
  • Massimizzare la partecipazione agli eventi
  • Testare i messaggi di marketing

Sia che si tratti di promuovere le vendite, di coltivare i lead, di migliorare la notorietà del brand o altro, avere obiettivi chiari guiderà i tuoi sforzi. Gli obiettivi forniscono un quadro di riferimento per la creazione di contenuti mirati e diventano una metrica chiave per misurare il successo della campagna.

Questa chiarezza consente un tracciamento e un’analisi precisi, facilitando decisioni informate per migliorare le prestazioni della campagna. Avere obiettivi chiari permette di ottimizzare le risorse e massimizzare il ROI delle iniziative di email marketing.

Una volta capito cosa vuoi ottenere, bisogna pensare a come realizzarlo, il che ci porta naturalmente alla scelta di un servizio di email marketing.

Scegliere il giusto fornitore di email marketing

Un provider di servizi email (ESP) è lo strumento principale per l’esecuzione delle campagne di email marketing. Devi definire e dare priorità alle caratteristiche che ti servono e vedere come si adattano al tuo budget.

La maggior parte dei servizi di email marketing offre numerose funzionalità, come la gestione di liste di email, template di design per le email, automazioni, segmentazione e analisi. La vera differenza sta nella complessità degli strumenti e nel loro prezzo, ed è per questo che noi di SiteGround abbiamo lanciato uno degli strumenti di Email Marketing più semplici in circolazione a un prezzo davvero ottimo.

Come iniziare con l’Email Marketing di SiteGround

Il servizio di Email Marketing di SiteGround è una soluzione leggera per le piccole imprese per raccogliere lead e inviare email a tappeto a clienti e potenziali clienti. Pur essendo uno strumento molto potente, consente un email marketing rapido e snello, facendo risparmiare tempo, riducendo la curva di apprendimento e rientrando perfettamente in qualsiasi budget.

  • Raccogli i lead e segmenta gli iscritti, in modo da poter fare il salto di qualità nella personalizzazione delle email.
  • Crea bellissime email per tenere impegnati i lettori.
  • Utilizza lo scrittore IA di email per creare contenuti di valore e di impatto.
  • Ottieni potenti analisi per migliorare la tua strategia di email marketing un passo alla volta.

Scopri di più sull’Email Marketing di SiteGround

Costruire e gestire l’elenco dei contatti

Un email marketing efficace dipende in larga misura da una solida lista di contatti. Se l’obiettivo della tua campagna è coinvolgere i clienti esistenti con il tuo brand, allora hai già la tua lista di email e tutto ciò che devi fare è importarla con un file .CSV nello strumento di email marketing di tua scelta. Ma se desideri coltivare nuovi contatti e non ne hai ancora molti, dovrai impegnarti a creare un elenco di potenziali clienti.

Aggiungere un modulo di iscrizione al tuo sito web

Con il servizio di Email Marketing di SiteGround puoi facilmente costruire un modulo sul tuo sito WordPress utilizzando il nostro Plugin di Lead Generation. Con esso, ogni iscritto al tuo sito viene aggiunto automaticamente allo strumento di Email Marketing.

Se hai già un modulo sul tuo sito web WordPress, puoi utilizzare il plugin di Lead Generation di SiteGround per collegare il servizio Email Marketing di SiteGround con il plugin del modulo di contatto che utilizzi. Attualmente, consente integrazioni con:

Segmentare la mailing list

La segmentazione della tua mailing list è un passo cruciale per raggiungere il tuo pubblico in modo efficace. Organizza i tuoi iscritti in base a criteri specifici come demografia, storico degli acquisti o livelli di coinvolgimento. Questo approccio mirato può portare a una maggiore rilevanza dei messaggi, a un maggiore coinvolgimento con i contenuti e, in ultima analisi, a maggiori conversioni dalle tue campagne di email marketing.

Il plugin Lead Generation di SiteGround consente di classificare gli iscritti in particolari gruppi. In questo modo, è possibile adattare i messaggi alle esigenze specifiche di diversi segmenti di pubblico.

Design e creazione di contenuti per le email

Una volta scelto il fornitore di servizi email e stabilito l’obiettivo da raggiungere con la tua campagna email, è il momento di preparare il contenuto. Non c’è da preoccuparsi: tutti gli strumenti di email marketing hanno layout o modelli già pronti e ti aiuteranno a costruire un messaggio senza dover ricorrere a HTML o codici.

Lo strumento di Email Marketing di SiteGround include uno dei più semplici builder di email senza codice. Si sceglie un layout per il messaggio e poi si aggiungono semplicemente testo e immagini nelle sezioni. In pochi minuti potrai avere email professionali e visivamente accattivanti.

Se ti senti in difficoltà nella creazione di testi per le tue email, puoi tranquillamente affidarti al nostro assistente IA integrato nell’interfaccia dell’email builder. È stato addestrato a fondo dai nostri ingegneri IA e dagli esperti di marketing per fornire contenuti precisi per le email. Abbiamo anche preparato degli spunti per email scaricabili per aiutarti a istruire l’IA sui contenuti da generare, risparmiando il tempo di imparare a parlare con Chat GPT o anche con il nostro amichevole scrittore IA per le email.

E se non sai dove trovare le immagini per le tue email, ci pensiamo noi: il nostro generatore di immagini IA, comodamente integrato nell’interfaccia dell’email builder, ti dà accesso gratuito e rapido a migliaia di immagini tra cui scegliere.

Le funzionalità di SiteGround assicurano che ogni email catturi l’attenzione e crei risonanza con il tuo pubblico, portando avanti gli obiettivi della tua campagna.

Buone pratiche per l’email marketing

Seguite queste linee guida per garantire un elevato tasso di consegna delle email.

Il successo delle tue campagne di email marketing non dipende solo da come hai fissato gli obiettivi e da come hai costruito le vostre email, ma anche dalle pratiche che stai seguendo. Se vuoi che le tue email arrivino con successo nelle caselle di posta dei tuoi abbonati, devi anche aderire ad alcune buone pratiche del settore.

Considerare i fattori di consegna delle email

Il tasso di consegna delle email è un argomento molto vasto, che abbiamo trattato in modo approfondito in un altro post del blog e che ti invitiamo a leggere con attenzione. Tieni presente che ci sono alcune cose da fare prima ancora di iniziare a inviare le email, come l’autenticazione del tuo dominio, che potrebbe migliorare la consegna delle tue campagne.

Evitare l’acquisto di liste di email

Concentrati sull’acquisizione di iscritti in modo etico: gli iscritti che sono sinceramente interessati a ciò che hai da offrire valgono oro. Fai crescere la tua lista in modo organico offrendo valore in cambio di iscrizioni.

È bene evitare l’acquisto di liste di email. Molti dei contatti presenti in queste liste non sono validi, sono trappole per lo spam o semplicemente non sono coinvolti, ed è per questo che spesso portano ad alte percentuali di rimbalzo e possono danneggiare la reputazione del mittente. Possono anche violare le leggi anti-spam.

Per ulteriori informazioni sulle trappole antispam e sulla qualità delle liste email, consulta il nostro post sul tasso di consegna delle email.

Ottenere l’autorizzazione degli iscritti con moduli di iscrizione a doppio consenso

Come già detto, avere una lista di iscritti interessati a ricevere i tuoi contenuti è una parte importante del successo del tuo email marketing. Per questo motivo, devi assicurarti di avere il consenso dei tuoi contatti a far parte della tua lista. Il modo più semplice per farlo è utilizzare i moduli a doppio consenso, che aggiungono una fase di verifica per gli iscritti. Una volta che l’utente si iscrive, il modulo invia automaticamente un messaggio alla mail fornita e richiede una conferma tramite link. Questo è il modo più semplice per mantenere la qualità della tua lista email. L’utilizzo di moduli di iscrizione del genere rispetta il consenso dell’utente e si allinea alle migliori pratiche di marketing basato sul permesso.

Pulire regolarmente la propria lista di email

Si consiglia vivamente di rimuovere regolarmente gli iscritti inattivi e gli indirizzi email non corretti dalla propria lista email. In questo modo si garantisce l’invio di email solo a chi è interessato e coinvolto, riducendo la frequenza di rimbalzo e i reclami per spam.

Una lista attiva produce un migliore coinvolgimento e dati più accurati per analizzare il successo della campagna.

Rispettare le normative di legge e dare agli utenti la possibilità di annullare l’iscrizione

Il rispetto degli standard legali è essenziale nell’email marketing. Normative come CAN-SPAM, GDPR e CASL stabiliscono le regole di base per le email commerciali. La conformità a tali regolamenti favorisce la fiducia ed evita sanzioni significative.

Gli esperti di email marketing dovrebbero privilegiare la privacy degli abbonati. Ciò implica una trasparenza nella gestione dei dati e la fornitura di facili opzioni di cancellazione. Il rispetto della privacy rafforza la reputazione di integrità e di etica.

Lo strumento di Email Marketing di SiteGround inserisce automaticamente un link di annullamento dell’iscrizione nei footer delle email e recentemente ha incluso un’opzione di annullamento con un solo click negli header delle email per rendere i nostri clienti conformi agli ultimi requisiti di consegna da parte dei grandi provider di email.

Segmentare il pubblico e personalizzare la comunicazione per ottenere maggiore coinvolgimento

La segmentazione è un approccio strategico per dividere la tua lista di iscritti in gruppi più piccoli e mirati, in base a criteri specifici come i dati demografici, lo storico degli acquisti o il comportamento. Questa pratica consente di adattare i messaggi alle esigenze e agli interessi di diversi segmenti di utenti, ottenendo una comunicazione più pertinente ed efficace. La segmentazione del pubblico può portare a tassi di coinvolgimento più elevati, a un aumento delle conversioni e a una maggiore soddisfazione dei clienti.

Quando la segmentazione viene abbinata alla personalizzazione della mail, accade la magia. Le email che sembrano personali e che forniscono contenuti rilevanti per gli iscritti creano legami più forti. Le persone tendono a interessarsi alle email di un amico o di un collega piuttosto che a quelle di un brand senza volto. Incorpora tattiche di personalizzazione, come l’uso del nome dell’iscritto o il riferimento a interazioni passate. In questo modo, puoi aumentare in modo significativo le probabilità che le tue email vengano lette e seguite.

Test e perfezionamento

Test regolari e perfezionamento delle campagne email aiutano a individuare ciò che funziona meglio con il pubblico. Il modo migliore per farlo è l’A/B testing, o split testing, un metodo in cui si divide il pubblico e si inviano due versioni di un’email, ciascuna con una caratteristica diversa, come l’oggetto o le CTA. In questo modo, si può vedere quale produce risultati migliori. L’ottimizzazione continua utilizza i dati raccolti da questi test per migliorare le campagne di email marketing attuali e future.

Esecuzione di test A/B per ottimizzare le prestazioni

Sfrutta i test A/B per sperimentare con diversi oggetti, immagini e call to action, evitando le supposizioni e guidando le tue decisioni attraverso i dati. Ricorda che anche un elemento apparentemente secondario, come la tempistica di una campagna email, può avere un impatto sui risultati.

Ad esempio, se stai inviando un’email su una nuova miscela di caffè, potresti testare due versioni di oggetto e vedere quale ha un tasso di apertura più alto, come ad esempio:

  • “Ti presentiamo la nostra nuova miscela di caffè di Sumatra: un’esperienza unica per i tuoi sensi”.
  • “Prova la nostra nuova miscela di caffè di Sumatra – le tue papille gustative ti ringrazieranno!”.

Queste varianti utilizzano approcci diversi: una si concentra su un invito diretto all’azione, mentre l’altra evoca curiosità ed esperienza. Misurare i tassi di apertura ti aiuta a determinare quale oggetto ha maggiore risonanza con il pubblico e a perfezionare di conseguenza le email future.

Sfruttare l’automazione per snellire i flussi di lavoro e scalare gli sforzi

L’automazione dell’email marketing è efficace per ottimizzare l’invio di email. Di solito si riferisce all’invio di email attivate da eventi predefiniti, come le email di benvenuto per i nuovi clienti e i nuovi iscritti. Impostare sequenze di email automatizzate permette di mantenere una comunicazione coerente con il pubblico, risparmiando tempo per concentrarsi su campagne email mirate.

L’automazione consente un impegno tempestivo e pertinente con gli abbonati senza la necessità di una costante supervisione manuale.

Come misurare il successo?

Misurare le prestazioni significa fare un’analisi complessiva nel tempo. Monitora i Key Performance Indicators che ti aiuteranno ad ottenere informazioni sull’impatto della tua campagna email. Le metriche più importanti da considerare sono:

  • Tasso di apertura – indica se i tuoi oggetti sono coinvolgenti.
  • Tasso di click – indica se il tuo contenuto è interessante e convincente per i lettori.
  • Tassi di conversione – la vera misura del tuo successo se l’obiettivo della tua campagna erano le vendite e le conversioni.
  • Tasso di reclamo per spam e tasso di disiscrizione – entrambi indicano che il contenuto non è in linea con l’argomento e che ti stai allontanando dalla rilevanza desiderata.
  • Tasso di rimbalzo – indica la qualità della tua lista di email e, se in crescita, può indicare che è arrivato il momento di fare una pulizia.

Il successo di una campagna di marketing si basa su metriche chiare e analisi dei dati. Con l’Email Marketing di SiteGround ottieni analisi immediate che aiutano a misurare il successo delle tue campagne.

Conclusione

Per concludere, ricordiamo il punto chiave: l’email marketing è uno strumento essenziale e potente per la comunicazione digitale che offre vantaggi tangibili. È molto efficace per coinvolgere i clienti e ottenere un elevato ritorno sugli investimenti.

Il successo nell’email marketing non deriva da una singola campagna ben performante. È l’effetto cumulativo di tutte le lezioni apprese e le strategie provate nel tempo. Quindi, il successo dell’email marketing è a disposizione di chi lo cerca, con un’email ben dietro l’altra.

Per i principianti è il momento di sfruttare il potenziale dell’email marketing. Inizia a costruire le tue campagne con gli strumenti e le conoscenze condivise qui. Non esitare ad addentrarti nel mondo dell’email marketing – è facile con lo strumento Email Marketing di SiteGround.

Il servizio di Email Marketing di SiteGround fornisce una solida piattaforma con tutte le caratteristiche necessarie per lanciare, gestire e perfezionare efficacemente la propria strategia email. Con queste risorse a disposizione, e ben equipaggiato grazie alla nostra utile Knowledge base sull’Email Marketing, sarai pronto a lasciare il segno nell’arena competitiva dell’email marketing.

BONUS: Glossario dei termini dell’email marketing

Termine Spiegazione
Tasso di apertura La percentuale di destinatari che hanno aperto un’email, che indica quanto ha funzionato il tuo oggetto.
Tasso di click La percentuale di destinatari che hanno cliccato su uno o più link contenuti in un’email. Mostra il coinvolgimento con il contenuto.
Tasso di conversione La percentuale di destinatari di email che hanno cliccato su un link all’interno di un’email e hanno completato un’azione desiderata, come ad esempio un acquisto.
Frequenza di rimbalzo La frequenza con cui le tue email non vengono consegnate alla casella di posta del destinatario, a causa di indirizzi non validi (hard bounce) o di problemi temporanei di consegna del server (soft bounce).
Tasso di consegna Misura del tasso di successo con cui le email vengono consegnate alle caselle di posta dei destinatari.
Tasso di disiscrizione Il tasso di cancellazione dalla tua lista di email dopo aver ricevuto un’email indica la pertinenza e la qualità delle tue campagne.
Segmentazione Il processo di suddivisione della tua lista di email in gruppi più piccoli e specifici, in base a determinati criteri, per inviare campagne più mirate.
Personalizzazione La pratica di adattare i contenuti delle email ai singoli destinatari in base ai dati che si hanno su di loro.
A/B Testing L’invio di due varianti di un’email a una piccola percentuale dei destinatari totali per vedere quale versione ha un rendimento migliore, prima di inviare la versione più performante al resto della lista.
Call To Action (CTA) Un pulsante o un link inserito nell’email che incoraggia i destinatari a compiere un’azione specifica, come “Acquista ora”, “Scopri di più” o “Iscriviti”.
Automazione delle email Email che viene inviata automaticamente dal sistema quando viene attivata da un’azione del cliente o un evento specifico. Ad esempio, un’email di benvenuto dopo l’iscrizione o un’email di conferma dopo l’acquisto.
CAN-SPAM Act È una legge USA che stabilisce le regole per le email commerciali e i requisiti per i messaggi commerciali. Dà ai destinatari il diritto di bloccare l’invio di email non richieste e prevede sanzioni severe in caso di violazione.
General Data Protection Regulation (GDPR) Un regolamento sulla protezione dei dati e della privacy nell’Unione Europea e nello Spazio Economico Europeo. Si occupa anche del trasferimento di dati personali al di fuori dell’UE e dello SEE.
Igiene degli elenchi email La pratica di pulire regolarmente la tua lista email per rimuovere gli iscritti inattivi, non validi o non coinvolti per mantenere una lista di destinatari di alta qualità.

Vladislava Karataneva

Redattore di contenuti tecnici

Appassionata di creazione di contenuti SEO e WordPress. La entusiasma l'apprendimento permanente e ha una fame insaziabile di acquisire competenze. La sua filosofia: il viaggio di apprendimento è infinito e la verità sta nella tecnologia che dominiamo.

Inizia la discussione

Post correlati

Sei pronto a iniziare?

Sei pronto a iniziare?

Scegli un hosting che ti aiuti a lanciare e a far crescere il tuo progetto. Nessun rischio con la nostra garanzia di 30 giorni soddisfatti o rimborsati!