Inizio
/
Assistenza sito web
/
Codici di stato HTTP
/
Come correggere l'errore HTTP 405 Method Not Allowed

Come correggere l'errore HTTP 405 Method Not Allowed

HTTP 405 Method Not Allowed può essere un errore fastidioso in cui imbattersi. Poiché impedisce l’accesso a una particolare risorsa o all’invio di moduli, può allontanare i visitatori dal tuo sito. Sfortunatamente, l’errore indica solo che c’è un problema sul tuo sito. Tuttavia, però non fa luce sul motivo che l’ha generato.

In questa guida, approfondiremo cosa significa la risposta 405, come risolverla sul tuo sito WordPress e cosa la attiva. Continua a leggere per imparare come correggere lo stato HTTP 405 in modo efficace e ripristinare il tuo WordPress!

Cos’è HTTP 405 method not allowed?

405 method not allowed è un codice di stato HTTP del ramo 4xx, che indica risposte di errore lato client. In particolare, un codice di risposta 405 significa che il metodo HTTP della richiesta non è supportato sul server o dalla risorsa stessa.

In questo contesto, un client di solito è un browser e il server rifiuta la sua richiesta. Ciò porta alla visualizzazione del codice di stato HTTP 405 quando si accede a una risorsa tramite il browser.

Definizione di risposta HTTP 405

Il codice di stato HTTP 405 indica che il server ha ricevuto la tua richiesta, ma la risorsa che stai richiedendo non supporta il metodo di richiesta. Questo può accadere se stai utilizzando un metodo errato o se il server è configurato per non consentire il suddetto metodo.

Quando ciò accade, il tuo browser visualizza la risposta del codice HTTP 405 nelle seguenti variazioni del messaggio di errore:

  • HTTP 405 Method Not Allowed
  • Errore HTTP 405 – Method Not Allowed
  • Metodo non consentito
  • 405 Not Allowed
  • Errore HTTP 405

Più comunemente, questo errore del client appare nel tuo browser come mostrato nello screenshot qui di seguito.

Screenshot dell'errore Metodo HTTP 405 non consentito nel browser

Cosa sono i metodi HTTP

I metodi HTTP (noti anche come verbi HTTP) sono azioni eseguite su risorse identificate da Uniform Resource Identifiers (URI). Un URI funge da indirizzo per la risorsa, consentendone la localizzazione e il recupero da qualsiasi parte del mondo.

I metodi HTTP più comuni sono spiegati nella tabella sottostante.

Metodo Descrizione
GET recupera una rappresentazione di una risorsa
POST invia i dati da elaborare a una risorsa
PUT aggiorna una risorsa con nuovi dati
DELETE cancella una risorsa
HEAD recupera le informazioni di intestazione di una risorsa
OPTIONS recupera i metodi supportati e altre opzioni per una risorsa
CONNECT crea una connessione di rete a una risorsa
TRACE recupera una traccia diagnostica delle azioni eseguite da una risorsa
PATCH applica modifiche parziali a una risorsa

I metodi HTTP supportati da una risorsa sono solitamente specificati nell’intestazione ‘Allow’. Definisce quali metodi HTTP sono consentiti. Ad esempio, se una risorsa consente solo i metodi GET e POST, il server includerà un’intestazione Allow nella sua risposta che specifica tali metodi.

L’assenza di metodi HTTP nell’intestazione Allow suggerisce che la risorsa richiesta non supporta alcun metodo di richiesta. Questa potrebbe essere una situazione temporanea per una particolare risorsa.

Ora che sai cos’è l’errore HTTP status 405 method not allowed, continua a leggere per imparare come diagnosticarlo e risolverlo in modo efficace.

Prerequisiti per la risoluzione dei problemi

Come regola generale, dovresti sempre eseguire il backup del tuo sito prima di provare a risolvere gli errori o apportare modifiche significative.

Backup del tuo sito WordPress

Prima di immergerti nella risoluzione dei problemi di una risposta HTTP 405 in WordPress, è fondamentale generare un backup del sito web. Un backup di WordPress consente di annullare facilmente qualsiasi modifica apportata durante la risoluzione dei problemi.

Inoltre, aiuta a prevenire la perdita di dati e informazioni essenziali in caso di imprevisti.

I clienti di SiteGround possono utilizzare lo strumento Backup nel loro Site Tools per generare rapidamente un backup di WordPress.

Creare uno Staging per il tuo WordPress

In alternativa, puoi creare un ambiente di staging per il tuo sito web WordPress. Uno staging è un ambiente separato per testare e fare delle modifiche senza influire sul tuo sito live. Ciò ti consente di lavorare sul processo di risoluzione dei problemi senza preoccuparti di avere disservizi sul tuo sito live.

Una volta corretto l’errore 405 method not allowed, puoi lanciare le modifiche sul tuo sito live.

Abbiamo chiarito quali preparativi intraprendere per la risoluzione dei problemi, quindi possiamo procedere con la correzione di un errore HTTP 405, continua a leggere.

10 soluzioni per l’errore HTTP 405

Soluzione 1: ricontrolla l’URL

Il più delle volte, un semplice errore di battitura può causare lo stato HTTP 405. Un URL errato inserito nella barra degli indirizzi del browser web potrebbe impedire l’accesso a una pagina web specifica. Pertanto, per escludere questa possibilità, per prima cosa, ricontrolla se stai digitando correttamente l’URL.

Quando sei sicuro che il tuo URL sia corretto, prova ad accedere alla risorsa ancora una volta per vedere se questo ha risolto lo stato HTTP 405.

Soluzione 2: controlla i DNS del tuo dominio

Nel caso in cui il tuo URL sia corretto, ma vedi ancora un codice HTTP 405, forse il problema deriva da un dominio non configurato correttamente. Se un dominio punta a un server errato o è ancora in propagazione il DNS, ci può essere un codice di errore 405.

Il modo più semplice per verificare se il tuo dominio punta al server DNS corretto è utilizzando uno strumento di controllo online. Ve ne sono un sacco di gratuiti come Google Admin Toolbox che ti aiutano a verificare i record globali per il tuo dominio.

Screenshot di Google Admin Toolbox che mostra come inserire un dominio e selezionare il tipo di record da risolvere

Carica lo strumento web, quindi digita il tuo nome di dominio nel campo “Nome” e seleziona il tipo di record che vuoi controllare.

Se il tuo dominio punta al DNS corretto, continua a leggere i seguenti passaggi per risolvere l’errore HTTP 405.

Soluzione 3: correzione dei permessi di file e cartelle di WordPress.

I permessi di file e cartelle non corretti possono causare una risposta 405 Method Not Allowed per WordPress se il server non può eseguire determinate operazioni. A causa di autorizzazioni insufficienti, i web server potrebbero non eseguire attività come il caricamento di file multimediali, l’aggiornamento di plugin/temi, o la creazine di file di cache.

I permessi definiscono chi e come può gestire i file e le cartelle di WordPress. In particolare, i permessi definiscono quale gruppo di utenti può leggere, scrivere o eseguire file/cartelle. Parlando di WordPress, i file e le cartelle sono quelli per i tuoi contenuti, come plugin, temi o media.

Se i loro permessi sono configurati non correttamente, riceverai l’errore “il server ha risposto con un errore di stato 405 method not allowed”.

l’impostazione predefinita dei permessi di SiteGround è 755 per le cartelle e 644 per i file poiché questa è considerata la migliore pratica. Pertanto, è necessario assicurarsi che i permessi di WordPress siano conformi.

I clienti di SiteGround possono correggere i permessi di WordPress dai loro SiteTools > WordPress > Installa & Gestisci. Una volta lì, clicca sul menu kebab accanto al tuo sito e seleziona Ripristina permessi.

Schermata di come utilizzare lo strumento Reimposta autorizzazioni in Site Tools per risolvere l'errore Metodo non consentito HTPP 405

Apparirà una finestra pop-up da cui confermare il ripristino dei permessi per tutti i tuoi file e cartelle di WordPress in modo ricorsivo.

Schermata che mostra il pop-up di conferma dell'autorizzazione di ripristino

In alternativa, puoi correggere i permessi di WordPress tramite FTP.

Dopodiché, riprova ad accedere alla risorsa desiderata e se l’errore di stato 405 è scomparso, le autorizzazioni errate erano il problema.

Soluzione 4: disattivare i plugin e i temi appena installati.

A volte, plugin o temi appena installati possono entrare in conflitto con il server o la tua applicazione web e causare l’errore HTTP 405. Per risolvere questo problema, disattiva tutti i plugin o i temi appena installati e prova ad accedere nuovamente alla pagina. In questo modo, puoi verificare se l’errore è causato da uno di essi.

Se l’errore scompare dopo aver disattivato il plugin o il tema appena installato, allora hai identificato la causa del problema.

Nel caso in cui ciò non risolva l’errore, potrebbe essere necessario disattivare tutti i plugin o prova a cambiare il tuo tema WordPress con uno predefinito.

Soluzione 5: ispezionare le ultime modifiche al database

Sfortunatamente, disabilitare i plugin difettosi non rimuove tutte le modifiche apportate al tuo database WordPress. Molti plugin lasciano tabelle rimanenti nel database che possono causare un conflitto, risultando in un codice di stato HTTP 405.

Puoi accedere al database del tuo sito web tramite il pannello di controllo del tuo hosting o utilizzando un client FTP per connetterti al tuo server. I clienti di SiteGround possono accedere al loro database utilizzando il software PHPMyAdmin da Site Tools > Sito > MySQL.

Screenshot del pulsante Accedi a PHPMyAdmin in Site Tools Site MySQL

All’interno, cerca eventuali tabelle del database rimaste dai plugin disinstallati e rimuovile. Inoltre, è necessario controllare le tabelle wp_posts, wp_options, wp_plugins, wp_users e wp_usermeta per eventuali modifiche recenti che potrebbe aver causato l’errore 405. Se trovi tali modifiche inflitte da un plugin o da un tema, ripristinale per provare a risolvere il problema.

Soluzione 6: Controlla la configurazione del server e il file .htaccess.

Un errore HTTP 405 significa che la configurazione del server rifiuta l’accesso a una risorsa (URI) a causa delle restrizioni del metodo HTTP. Pertanto, è necessario ispezionare il file di configurazione per eventuali regole di gestione delle richieste o reindirizzamenti non intenzionali che causano il problema.

Per capire qual è il file di configurazione per il server del tuo hosting, devi sapere qual è la configurazione del server. Di solito, il file di configurazione per il software del web server basato su Apache è il file .htaccess. Mentre quei server che utilizzano NGINX si basano sul file nginx.conf per le direttive di configurazione.

i server SiteGround sono configurati per funzionare sia con Apache che con NGINX, e il file di configurazione da utilizzare è il .htaccess, situato nella cartella principale.

Quando controlli il file .htaccess del tuo web server, assicurati che nessuna regola di riscrittura sia contrassegnata con un gestore 405. Tali flag determinano la gestione di una particolare richiesta con un codice di risposta HTTP 405. Rimuovi le regole che contengono flag simili e verifica se l’errore è stato risolto.

Soluzione 7: Esamina i log del tuo server.

Controllare i log lato server può aiutarti a individuare la causa principale dello stato HTTP 405. Generalmente, ci sono due tipi di log del server: log di accesso e log di errori.

I Registri di accesso memorizzano le voci per tutte le richieste e le risposte che un server gestisce per un sito web. Contengono informazioni per i codici di stato HTTP, gli URL a cui si accede, gli indirizzi IP del client, ecc. Leggendo questi log, è possibile individuare eventuali richieste rifiutate con “impossibile caricare la risorsa: il server ha risposto con uno stato di 405 (method not allowed))”.

Un’altra serie di logs è presente nel Registro errori, dove puoi trovare un elenco di voci per le operazioni non riuscite. Questo include gli errori generati dal server e il codice dell’applicazione in esecuzione sul server. Esaminando le voci nel log degli errori del server, è possibile identificare l’errore del codice HTTP 405 che si è verificato e individuare quindi la causa principale del problema.

Soluzione 8: Abilita la modalità di debug di WordPress

La modalità debug di WordPress è una funzionalità integrata che fornisce informazioni dettagliate sugli errori che si verificano all’interno di un sito WordPress. La modalità di debug è uno dei registri dell’applicazione e, quando è abilitata, WordPress mostra messaggi di errore e avvisi che sono normalmente nascosti. Questo può aiutarti a identificare e risolvere problemi come il metodo non consentito 405.

Aggiungi la seguente riga di codice al file wp-config.php del tuo sito ad abilita la modalità di debug di WordPress.

define( 'WP_DEBUG', true );
Screenshot della definizione della modalità Enable Debug in wp-config.php

Una volta abilitata la modalità di debug, WordPress visualizza messaggi di errore e avvisi sulle pagine del sito e nel registro degli errori del server. Quando si verifica l’errore 405, la modalità di debug può visualizzare informazioni dettagliate sull’errore. Ciò include il metodo HTTP specifico utilizzato nella richiesta e qualsiasi altro dettaglio rilevante sulla richiesta e risposta.

è necessario utilizzare la modalità debug di WordPress con cautela in un ambiente di produzione. Quando la modalità di debug è attiva, WordPress può visualizzare informazioni sensibili sulla configurazione e funzionalità del sito. Pertanto, disabilitare la modalità di debug è cruciale una volta che si ha risolto il problema.

Soluzione 9: Ripristinare a prima degli aggiornamenti recenti di WordPress.

Il ripristino a prima degli aggiornamenti recenti di WordPress può aiutare a risolvere un codice di stato HTTP 405 se l’aggiornamento ha causato un conflitto con il server o il codice dell’applicazione. Ciò comporta tornare indietro a una versione precedente di WordPress o a plugin o temi specifici che potrebbero aver causato l’errore 405.

Se sospetti che un plugin o un tema che hai aggiornato di recente possa aver causato il problema, prova a ripristinare l’aggiornamento. Puoi ripristinare rapidamente a prima degli aggiornamenti dei plugin e temi di WordPress utilizzando il plugin WP Rollback.

Ricorda che devi poi aggiornare i tuoi plugin di WordPress, temi e core per garantire la loro compatibilità e mantenere la sicurezza del sito web.

  • Ripristino vecchia versione dei Plugin

Per eseguire il ripristino di una vecchia versione di un plugin, accedi alla tua bacheca di WordPress e accedi alla sezione Plugin. Accanto a ciascun plugin nell’elenco, troverai il pulsante Rollback.

Schermata su come ripristinare un aggiornamento del plug-in con il plug-in WP Rollback

Cliccando su di esso ti verrà chiesto di selezionare una versione specifica a cui desideri ripristinare. Seleziona la tua versione preferita e WP Rollback la gestirà.

Schermata della selezione di una versione preferita da ripristinare con il plug-in WP Rollback
  • Ripristino vecchia versione del tema

Se desideri ripristinare la versione di un tema, accedi a Aspetto > Temi e clicca su Dettagli tema per quello in questione. Questo caricherà una finestra con i dettagli del tema e, in basso a destra, clicca sul pulsante Rollback.

Schermata di come ripristinare un aggiornamento del tema con il plug-in WP Rollback

Come per il ripristino della versione del plugin, WP Rollback ti consentirà di scegliere a quale versione desideri ripristinare il tema.

Nel caso in cui lo stato HTTP 405 method not allowed fosse dovuto a un aggiornamento, ripristinare la versione precedente dovrebbe risolvere l’errore.

Soluzione 10: Ripristina WordPress da un backup

Il codice di stato HTTP 405 indica che il server ha ricevuto un metodo di richiesta non supportato per la risorsa di destinazione. Ripristinare WordPress da un backup può aiutare a risolvere l’errore se i file corrotti o le impostazioni errate lo causano.

Se sei un utente di SiteGround, puoi ripristinare rapidamente il tuo sito utilizzando il nostro strumento di ripristino di backup nel Site Tools > Sicurezza.

Screenshot dello strumento di backup in Site Tools Ripristina tutti i file e i database per correggere il metodo HTTP 405 non consentito

Seleziona la data da cui desideri ripristinare e clicca sul menu kebab per selezionare Ripristina tutti i file e i database.

Se il problema era dovuto a file mancanti o corrotti o ad altre configurazioni errate, il ripristino di una versione priva di errori dovrebbe risolvere il codice HTTP 405.

Cosa attiva l’errore HTTP 405 in WordPress?

In breve, ecco i fattori più comuni per l’errore HTTP 405 method not allowed in WordPress.

  • Conflitti di plugin o temi – Se un plugin o un tema modifica il codice di WordPress, causando conflitti, può causare un errore HTTP 405 che impedisce al server di accettare metodi HTTP specifici.
  • Problemi di permessi – Permessi impropri per file o cartelle possono far sì che il server rifiuti metodi HTTP specifici, portando a un errore 405.
  • Core, plugin o temi obsoleti – File core, plugin o temi obsoleti potrebbero avere problemi di compatibilità con i metodi HTTP più recenti, portando a un errore 405.
  • Database corrotto – Un database danneggiato può far sì che il server neghi i metodi HTTP, portando a un errore 405. Ciò può verificarsi se il database non è ben ottimizzato o se si è presentato un errore hardware.
  • Impostazioni di WordPress errate – Le impostazioni del server o la configurazione di WordPress errate possono portare a un errore 405 quando il server non è in grado di gestire particolari metodi HTTP.
  • File WordPress mancanti o corrotti – Se i file WordPress principali sono mancanti o corrotti, il server potrebbe non essere in grado di gestire determinati metodi HTTP, causando un errore 405.

Quali sono alcuni errori simili a HTTP 405 (+ Come correggerli)?

L’errore HTTP 405 Method Not Allowed è un problema comune che può verificarsi quando si effettuano richieste HTTP a un web server. Questo errore suggerisce che il server non può gestire il metodo HTTP utilizzato nella richiesta.

Errori simili a HTTP 405 includono HTTP 401 Unauthorized Access, HTTP 403 Forbidden, HTTP 404 Not Found e HTTP 500 Internal Server Error. Rappresentano tutti diversi tipi di errori che possono verificarsi durante le richieste HTTP.

Scopri di più su ogni errore e su come correggerlo leggendo le nostre utili guide per ciascuno.

Conclusione

In conclusione, incontrare l’errore HTTP 405 Method Not Allowed può essere un’esperienza frustrante. Ma seguendo il percorso di risoluzione dei problemi delineato in questo articolo, puoi correggere rapidamente l’errore. Risolverlo aiuterà a garantire che il tuo sito web presenti correttamente le pagine agli utenti e ai motori di ricerca.

Ricordati di verificare la presenza di conflitti con plugin o temi, verificare i permessi dei file ed esaminare il database e i log del server. Seguendo questi passaggi, puoi correggere l’errore HTTP 405 e fornire ai visitatori del tuo sito web un’esperienza di navigazione senza interruzioni.

Nel caso in cui tu abbia provato tutte le correzioni per risolvere il codice di stato 405 senza però successo, contatta il supporto del tuo hosting per assistenza.

Condividi questo articolo